La storia della mia Graziella

Non ho mai voluto disfarmi della mia bicicletta Graziella, la prima, quella con cui ho cominciato a pedalare. Non ricordo quando mi fu donata, però immagino che fu una sera, una delle sere in cui mio padre ritornava a casa, …

Condividi su

La neve, probabilmente

Ero a Bolzano nei giorni in cui la neve ha provocato 140 (140!) chilometri di coda sull’autostrada del Brennero e vari altri disagi. Alcuni  automobilisti saggi, invece di tornare subito alle loro destinazioni dopo le vacanze, avevano scelto di fermarsi …

Condividi su

Ho fatto una borsa che cammina

Uso solo lei. Da quando l’ho pensata. Una borsa capiente che mi lasciasse le mani libere. Una borsa che non mi desse fastidio, che non mi appesantisse. Una extra borsa, volendo. Da mettere a tracolla, da infilare sotto il cappotto …

Condividi su

Come farebbero gli scrittori senza i librai

Farebbero, gli scrittori, come quelle piante che crescono senza terra, e hanno le radici esposte, e comunque vivono. Ma non come vorrebbero. Ovvero ancorati al suolo, abbastanza stabili per poter crescere, prodursi in qualche forma e anche riprodursi.

I librai …

Condividi su